horror · paranormale

Recensione: Le Belve

Titolo: Le belve

Autore: Manlio Castagna , Guido Sgardoli 

CE: Piemme

Pagine :

Prezzo: 16.90 cartaceo. 7.99 ebook

Trama: Ci sono luoghi che diventano malvagi perché malvagie sono state le persone che ci hanno vissuto… In una sonnolenta provincia italiana. Tre banditi senza un piano. Ventuno ostaggi senza scampo. Ventiquattro ore di orrore puro. Questa è la storia di Lince, Poiana e Rospo, tre criminali dilettanti che fuggono da una rapina andata male. Di una classe di liceali di Ferrara sequestrati durante una gita in un ex ospedale abbandonato. Dell’ex sanatorio Boeri, che nasconde strati di storie maledette, sepolte nei suoi muri fatiscenti e nelle sue viscere oscure. Di una ragazza con un potere extrasensoriale che le permette di percepire il Male. Di un paese di provincia, Tresigallo, sospeso in una terra nebbiosa e silenziosa, e dei fatti occulti che brulicano sotto la sua superficie all’apparenza pacifica. Di animali e di uomini che certi fantasmi della mente e la ferocia dei loro aguzzini trasformano in belve.

Recensione

Buongiorno Lovers , quanti di voi amano i libri horror o sono fan di Stephen King? Io non amano ne i film ne i libri horror e non trovo mai il coraggio di leggere IT del maestro King. Penserete “ma quanto sei fifona” ” ma come si fa a non amare in grande King ” beh i gusti sono gusti e si sono anche parecchio fifona, non amo leggere di manicomi e di luoghi da brivido, non dico che non ho mai letto niente di King , anzi un libro le letto e mi e anche piaciuto, ma che ci posso fare se certe storie mi mettono paura ?? Ma ora basta parlare di me e passiamo a parlare del libro “Le belve ” scritto dal duo Castagna-Sgardoli, un libro dalle sfumature horror, soprannaturale e paranormale.

“Le Belve” e un libro che vede come protagonisti una classe di ragazzi del liceo, tre criminali, un manicomio e una villa abbandonata e sinistra. Tutto inizia quando i nostri liceali vanno in gita al Boeri , un ex manicomio che ora e abbandonato a se stesso, ma dove in passato succedevano cose strane, durante la gita i nostri ragazzi vengono presi in ostaggio da tre criminali e le cose inizieranno a peggiorare con il passare sia del tempo ma anche dei capitoli.

La lettura di “Le belve ” mi ha ricordato tanto la serie Supernatural, e in special modo l’episodio del manicomio infestato dei fantasmi, anche se in modo diverso, perché i nostri protagonisti affronteranno una serie di situazioni di stress e paura, in un ambiente dove il male accompagna i nostri protagonisti per tutta la durata del libro.

La narrazione di ” Le belve ” vede come voce principale quella di Giulia, una ragazza di diciassette anni che riesce a percepire le sensazioni del male rinchiuso dentro le mura del Boeri accompagnate anche da visioni e esperienze extracorporee, oltre a Giulia una delle voci principale e quella di Walter detto anche Lince, uno degli sequestratori che durante la lettura del libro impazzisce per le visioni ma anche per il suo passato.

Lovers so che non vi sto dicendo molto sul libro e su quello che succede al suo interno, ma solo perché “Le belve” per capirlo dovete leggerlo , vivere in prima persona le esperienze dei nostri protagonisti, sentire la paura e il terrore scorrervi dentro le ossa ad ogni riga e pagina.

“Le belve ” e un libro che riesce a trasportare il lettore tra le sue pagine trasformando la realtà dei fatti in un film horror con tinte paranormali e drammatiche dove la paura, il dolore e le voci del passato fanno da filo conduttore della trama, portando il lettore in quello stato di angoscia ma anche di curiosità.

Amanti del horror e non, io vi consiglio di leggere “Le belve ” ma vi consiglio anche di stare attenti ai gatti di notte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...