Epic fantasy · Fantasy · Fantasy storico · Romance · Senza categoria · Series · Trilogy

Review Party: Tenebre e Ossa

Titolo: Tenebre e ossa

Autore: Liegh Bardugo

CE: Mondadori

Prezzo: 17.00 cartaceo . 9.99 ebook

Pagine: 240

Trama: “Il dolore e la paura mi vinsero. Urlai. La parte nascosta dentro di me risalì con impeto in superficie. Non riuscii a fermarmi. Il mondo esplose in una sfolgorante luce bianca. Il buio si infranse intorno a noi come vetro”. L’orfana Alina Starkov non ha grandi ambizioni nella vita, le basterebbe fare al meglio il suo lavoro di apprendista cartografa nell’esercito di Ravka, un tempo nazione potente e ora regno circondato dai nemici, e poter stare accanto al suo buon amico Mal, il ragazzo con cui è cresciuta e di cui è innamorata da molto tempo. Ma il destino ha in serbo ben altro per lei. Quando il loro reggimento attraversa la Faglia d’Ombra, la striscia di oscurità quasi impenetrabile che taglia letteralmente in due il regno di Ravka, lei e i suoi compagni vengono attaccati dagli esseri spaventosi e affamati che lì dimorano. E proprio nel momento in cui Alina si lancia in soccorso dell’amico Mal ferito gravemente, in lei si risveglia un potere enorme, come una luce improvvisa e intensa in grado di riempirle la testa, accecarla e sommergerla completamente. Subito viene arruolata dai Grisha, l’élite di creature magiche che, al comando dell’Oscuro, l’uomo più potente di Ravka dopo il re, manovra l’intera corte. Alina, infatti, è l’unica tra loro in grado di evocare una forza talmente potente da distruggere la Faglia e riunire di nuovo il regno, dilaniato dalla guerra, riportandovi finalmente pace e prosperità. Ma al sontuoso palazzo dove viene condotta per affinare il suo potere, niente è ciò che sembra e Alina si ritroverà presto ad affrontare sia le ombre che minacciano il regno, sia quelle che insidiano il suo cuore. Da questo romanzo la serie Netflix di prossima uscita.

Recensione

Buongiorno Lovers oggi torno con un nuovo RP organizzato da Giordana (gioschiatty) per il libro di Leigh Bardugo ossia “Tenebre e ossa ” il primo volume della trilogia Grishsa che troverete in tutti gli store online e nelle librerie dal 27 ottobre, ringrazio anche la Mondadori per la copia omaggio del libro.

Come ben sapette “Tenebre e ossa” in inglese “Shadow and Bone” è il primo libro che apre l’ingresso nel GrishaVerse che poi la trilogia andrà a collegarsi con Sei di corvi.

In questo primo volume veniamo introdotti nel mondo di Ravka, facciamo la conoscenza dei vari personaggi, in particolar modo di Alina , Mal e Darkling, ci vengono spiegati le varie tipologie di Grisha e la loro importanza.

Il libro si apre con un introduzione al mondo creato dalla Bardugo raccontato da una voce esterna che vede per protagonisti due ragazzini orfani che stanno per essere esaminati da alcuni Grisha in cerca del dono Grisha. Come avremo modo di scoprire nel prossimo capitolo i ragazzini orfani sono Alina Starkov e il suo migliore amico Mal ormai diventati grandi è parte del primo esercito del re, Alina è diventata un apprendista cartografa mentre Mal è un tracciatore, uno dei migliori.

Alina è sempre stata una ragazza malaticcia, debole e per niente carina, innamorata da sempre del suo migliore amico Mal, che al contrario di lei, e diventato un bel uomo che riesce ad attirare sempre i sguardi delle ragazze, anche delle ragazze Grisha, cosa che fa sempre ingelosire la nostra protagonista anche se cerca di non darlo mai a vedere, perché anche se lei ormai e cresciuta Mal non riesce a vederla realmente.

Durante la traversata della Faglia D’Ombra vengono attaccati dagli esseri spaventosi e affamati che popolano la Faida, e il migliore amico Mal viene preso è ferito gravemente da uno di questi esseri spaventosi. Alina in preda alla disperazione si lancia nel salvataggio dell’amico rimanendo anche lei ferita e in procinto di essere dilaniata da queste creature, ma accade un miracolo, dentro Alina giace da tempo indisturbato un grande potere che riesce a illuminare l’oscurità che si trova all’interno della Faida ferendo e spaventando quelle creature che stavano per avventurarsi su di loro.

Tratti in salvo Alina viene fata prigioniera dalle guardie dell’Oscuro (Darkling ) l’essere più potente al mondo ,secondo solo al re, che guida il primo esercito e che è al comando dei Grisha. E grazie all’Oscuro che veniamo a conoscenza del grande potere di Alina, che ora è una Grisha, infatti lei è l’Evocaluce l’unica della sua specie, con lei che riuscirà a sconfiggere l’oscurità della Faida ed e cosi la vita di Alina viene sconvolta e portata al Piccolo Palazzo per essere addestrata a diventare una Grisha.

Le giornate di Alina ormai sono fate della stessa routine,si sveglia, fa collazione, si esercita, si allena, studia la storia dei Grisha e infine di nuovo a letto, l’unico problema sembra essere la mancanza del suo grande potere che non riesce ad essere invocato senza un amplificatore, ma non uno qualsiasi, bensì il più forte mai esistito, le corna di un cervo Morozova.

E in questo preciso instante della storia che le cose si fanno molto, ma molto interessanti, perché cari lovers niente è più come sembra, ma per scoprire quello che succede dovete leggerlo.

“Tenebre e ossa” e un libro che rapisce dalla prima pagina, al suo interno troverete di tutto dai combattimenti ai tradimenti, dalle bugie ai colpi di scena , da intrighi a fughe, insomma cari lettori in questo libro non c’e un attimo di pace per la nostra protagonista Alina. Alina non è proprio la protagonista perfetta perché io sarei capace di trovare un difetto anche alla creatura più perfetta è pura, ed e per questo che mi sono innamorata di questa protagonista, cosa molto rara per me, insomma questa è una data da segnare nel calendario, perché è risaputo che io non digerisco mai le protagoniste, ma Alina mi è entrata nel cuore. Vi chiederete perché? Beh Alina sin dall’inizio non si dimostra molto coraggiosa ma prova sempre a mettere in pratica la buona educazione (cosa rara al giorno d’oggi, hai più possibilità di avere un incontro ravvicinato con un unicorno è una fata che con l’educazione ), ma sa anche farsi sentire e dice sempre quello che ha per la testa, più la sua storia va avanti e procede a volte a piccoli passi altre volte con passi di gigante vediamo la nostra Alina crescere e con lei anche il suo potere, fino ad arrivare a comprendere come stanno veramente le cose e quale è il suo posto nel piano dell’Oscuro.

Essendo il primo libro che leggo di questa autrice posso affermare con piacere che è rientrata tra le mie autrici preferite, con il libro “Shadow and Bone” che mi ha introdotto al mondo Grisha mi ha conquistato e io non vedo l’ora di leggere il secondo e il terzo volume.

Lovers io vi lascio con una citazione del libro e con il consiglio di leggerlo perché non ve ne pentirete .

“Chiamo e la luce risponde. La sento scorrere verso di me da qualsiasi direzione. La sento dappertutto. Mi circonda, splendente, più potente e più pura che mai perché è solo mia. Alla fine, c’è qualcosa che appartiene totalmente e completamente a me.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...