Standalone

Recensione ” Axell”

Titolo: Axell

Autore: Jessica Imhof

CE: Rossini

Prezzo: 13.90€ cartaceo

Pagine:239

Trama: “Axell” è un romanzo ambientato nell’antico Nord, adatto a coloro che vibrano per l’avventura, l’onore e le battaglie, così come per i lettori che inseguono amori ricchi di passione e dedizione. Una storia d’amore e di amicizia vista attraverso gli occhi un giovane uomo, tra paesaggi incantati e animi inquieti.

Recensione

Buongiorno Lovers, oggi torno per una recensione in collaborazione con Rossini editore e con l’autrice Jessica Imhof. Ringrazio entrambi per l’invio del libro e per la collaborazione.

Sapete che per conquistarmi dovette darmi libri ambientati in epoche remote e lontane secoli, storie di guerrieri forti e valorosi, disposti a tutto per conquistare il cuore della donna che ama, persino affrontare anche una guerra contro gli invasori.

Sono un grandissima fan di serie tv come Vikings o The last kingdom, amo leggere di storie ambientate nel nord, il nord per me vuol dire Scozia, Norvegia, Irlanda, Islanda, insomma terre difficili da abitare e da vivere.

Leggendo la trama ho subito pensato “Ci siamo, non vedo l’ora di leggerlo “, ma la verità è che sono rimasta delusa su tutto il piano, non so se dipenda da me o dalla storia, sta di fatto che non ho trovato “storie d’amori ricche di passione e dedizione ” , forse la dedizione c’e ma la passione no, l’avventura neanche, certo c’è una battaglia ma si risolve tutto in poche pagine .

Ora che sono qui a scrivere mi viene da chiedere “che cosa ho letto?”, “cosa mi aspettato da questo libro ?” e ” perché sono rimasta cosi delusa ?”.

La verità e che mi aspettavo molte cose, mi aspettavo un protagonista che mi facesse innamorare, una storia d’amore esplosiva la cui passione prendesse vita e saltasse fuori dalla pagina, l’ansia per l’azione e per la battaglia che stava per arrivare, una promessa d’amore prima della partenza, e qualche dramma da risolvere.

Dopo più di una settimana dalla sua lettura, io non so ancora che cosa ho letto e ci sto male, perché so che non tutte le letture avranno lo stesso impatto su di me, che non sentirò le stesse cose leggendole e che non sempre sarò soddisfatta dalla storia.

Mi dispiace ammetterlo, perché so che dietro la storia di Axell e di ogni altra storia e libro c’é tanto lavoro, tanta dedizione, tanto tempo spesso e forze necessarie per scriverlo ma soprattutto tanto amore per quello che si fa, e io sono dispiaciuta di ammettere che la storia di Axell non mi ha fatto provare niente, so che le mie parole faranno stare male a con lei che ha scritto questa libro, ma devo essere sincera con me stessa e onesta con lei.

Il libro non fa al caso mio, ma non è detto che non può appassionare altre lettrici la fuori, farle innamorare e apprezzare la storia. Quando un libro non mi piace o non mi trasmette niente non me la sento di sconsigliarlo perché io ho i miei gusti, gusti che sono diversi dai gusti delle altre lettrici, quindi vi dico leggetelo, fatevi un idea tutta vostra, non soltanto con questo libro, ma con tutti, e se alla fine questo libro o un altro non fanno al caso vostro donatelo ad un amica o per una giusta causa, vi assicuro che vi farà sentire meglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...