Fantasy · Fantasy storico · paranormale · Series · Young adult

Review Party ” Voce del mare “

Titolo: Voce del mare

Autore: Natasha Bowen

CE: Mondadori Libri

Prezzo: 10.90 € cartaceo, 9.99 € ebook

Pagine: 252

Trama: Un tempo, quando era ancora umana, Simi pregava gli dèi. Ora che è una sirena, una Mami Wata, è al loro servizio, anche se non riesce a rinunciare ai ricordi della sua vita precedente. Il suo compito, come quello delle sue sei sorelle, è di cercare e raccogliere le anime degli uomini e delle donne gettati in mare dalle imbarcazioni cariche di schiavi dirette al Nuovo Mondo; e, dopo averle onorate, fare in modo che possano tornare, benedette, alla loro terra d’origine. Ma un giorno, quando da una di quelle navi viene buttato in acqua un ragazzo ancora in vita, avviene l’impensabile. Simi decide di portarlo in salvo, contravvenendo così a una delle più antiche e inviolabili disposizioni divine. Per fare ammenda, sarà costretta a recarsi al cospetto di Olodumare, il Creatore Supremo, ma per poterlo incontrare, dovrà prima affrontare un viaggio pieno di ostacoli, nel corso del quale incontrerà terre ricche di insidie e creature leggendarie e si ritroverà ancora una volta a sfidare gli dèi, mettendo a rischio non solo il destino di tutte le Mami Wata ma anche quello del mondo così come lo ha conosciuto fino ad allora.

Recensione

Buongiorno Lovers, oggi partecipo ad un Review party di un libro uscito di recente per la Mondadori Libri, che ringrazio per l’invio del file in omaggio, sto parlando di “Voce del mare ” il primo volume di una dilogia uscita dalla penna di Natasha Bowen.

Voce del mare si presenta al lettore come un retelling della Sirenetta, ma al mio avviso credo solo che l’autrice abbia preso ispirazione da essa riuscendo ad integrare alcuni elementi di quella storia con altri del tutto originali proveniente dalle legende dell’Africa Occidentale.

Partendo dal presupposto che io non sapevo niente dei Dei e delle Dee della cultura Africa, “Voce del mare ” e un libro che ti introduce in questo fantastico mondo mitologico fatto si creature magiche come le sirene, i folletti, gli unicorni e tanti altri ancora.

Il libro e ambientato nel XV secolo, quindi verso la meta del 1400 durante la colonizzazione da parte del Portogallo e ha per protagonista Simidele, una giovane ragazza da poco diventata una Mami Wata, un sirena con il compito di portare il salvo le anime spirate in mare.

Questo compito gli e stato affidato dalla dea Yemoja, stanca di non poter interferire con le atrocità che il suo popolo sta subendo per mano degli invasori stranieri, è andata contro il volere del dio supremo Olodumare creando sette Mami Wata , madri dell’acqua.

Simidele non si oppone al suo compito, ma durante un giorno mentre sta pattugliando l’oceano in cerca di anime da salvare si imbatte in un giovane ragazzo ,caduto da una nave ,ancora vivo. Simi non ci pensa molto prima di salvarlo, ma non sa che questo suo gesto potrebbe essere l’inizio della fine di tutte loro.

Decisa più che mai a chiedere perdono al dio Supremo Olodumare, Simi insieme a Kola parte alla ricerca di due anelli in grado di evocare il dio, ma per farlo dovrà viaggiare sempre in forma umana, non fidarsi di nessuno e soprattutto non innamorarsi o diventerò schiuma di mare .

” Voce del mare ” è il primo volume di una dilogia YA, con una narrazione solo da punto di vista della protagonista , Simidele , che durante il suo camino farà conoscenza di altri personaggi, alcuni mistici come lei altri umani. Sebbene nasce come un retelling della Sirenetta, sono pochi gli elementi che gli accomunano . Dalle pagine di “Voce del mare ” e dai pensieri di Simidele si percepisce il suo amore per il suo popolo, cosi come il suo desiderio di essere umana, l’amore che nasce verso Kola, che è messo a tacere dalla paura di diventare schiuma di mare, il rispetto e la devozione verso gli Dei del suo mondo, la fede in qualcosa di più grande di lei.

“Voce del mare ” non è solo una storia d’amore, è un libro che ci ricorda che la cultura del popolo africano esisteva prima ancora di essere scoperto e sottomesso, un azione davvero crudele e atroce che lascia il lettore con una rabbia dentro , è un libro che affronta diversi temi importanti come la diversità culturale, l’importanza di ricordare la storia e soprattutto il passato.

Per chi cerca un libro semplice ma dal forte impatto, vi consiglio la sua lettura soprattutto perché è un libro che soddisfa molti generi, come lo YA, fantasy, avventura e cultura. La Bowen attraverso la sua penna ha dato vita ad un libro ,se pur breve, intenso, avventuroso e mitologico. Il suo stile e molto semplice, scorrevole e originale, con un bel ritmo narrativo che va letto con calma, cosi da poter assimilare tutto il suo contenuto.

Io inizialmente avevo fatto fatica a prendere confidenza con la storia, ma superati i primi capitolo e una volta capito il ritmo della narrazione tutto fila liscio , tanto da divorarlo in poche ore.

Considerando il finale il libro può essere letto anche come uno standalone, ma se devo essere sincera non vedo l’ora di leggere il seguito anche se l’attesa e ancora lunga.

Classificazione: 4.5 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...