Fantasy · fantasy romance · paranormale · Romance

Recensione “La mia tempesta”

Titolo: La mia tempesta

Autore: Monica B

CE: Self publishing

Prezzo: 2.99€ ebook, 14.55€ cartaceo flessibile, 19,75 e cartaceo rigida.

Pagine: 333

Trama

LUI
La mia esistenza è una bugia che affronto con leggerezza e noncuranza. Sono un demone burlone di cui nessuno conosce la vera natura.
Ero perso nel buio finché non sei diventata la mia luce.

LEI
Mi hanno definita sbagliata, un prodotto spregevole della vita. Lotto per una normalità che non riesco ad afferrare mentre nascondo al mondo l’oscurità che mi sommerge.
Sei l’imprevisto che mi fa sentire giusta.

Mentre la lotta negli Inferi continua e vecchi nemici tramano nell’ombra, c’è chi combatte una battaglia completamente diversa. L’incontro tra Dantalion e Liberty è imprevisto. Un demone a cui manca il Paradiso e una mortale che, invece, ce l’ha nel sangue. Nulla possono contro l’attrazione che provano. Nulla possono contro il destino che si ostina a spingerli l’uno tra le braccia dell’altro.
Due creature che si legano mentre il mondo attorno a loro brucia. L’unica possibilità per sopravvivere è credere in loro stessi.
Dantalion e Liberty non potrebbero essere più diversi: che succederà quando fuoco e ghiaccio si incontreranno?

Recensione

Buongiorno Lovers, oggi torno con una recensione in collaborazione con l’autrice Monica B, che abbiamo già conosciuto con il libro “Il mio demone ” e che ringrazio con il tutto il cuore per la collaborazione e per l’invio del libro in omaggio.

Qualche tempo fa ho letto e recensito il primo libro della “Daimon Series”, iniziata con “Il mio demone “, dove Monica ci introduce nel suo mondo fatto di essere mistici e soprannaturali, di demoni, streghe, angeli e tante altre creature che dobbiamo ancora scoprire.

“La mia tempesta ” vede per protagonisti due personaggi che abbiamo già incontrato nel primo volume, Liberty la migliore amica di Hope e Dante un demone amico di Andras.

Liberty è una ragazza con un passato che cerca di dimenticare ogni giorno, e una donna forte, indipendente che per colpa della sua diversità si è vista spesso vittima di bullismo e di violenza da parte dei genitori. L’unico punto di appoggio e spiraglio di luce nella sua vita è Chase, suo fratello maggiore, la sua ancora .

Dante invece è un duca infernale condannato per l’eternità ad essere una belva al servizio di Lucifero, ma con un lato umano, giocherellone e incline all’amore. Ma ricordiamoci che Dante e anche un essere estremamente pericoloso, disposto a fare tutto per la donna che ama e i suoi amici, ma che ha deciso di vivere secondo le sue regole .

“Ero un demone temibile, un Duca degli inferi, temuto e pericoloso. Ero una creatura dannata che viveva con soddisfazione nella propria dannazione”… Ho rinchiuso la belva dentro di me, decidendo di vivere una vita da demone libertino, giocherellone. Sono approdato nel mondo mortale deciso a mantenere una certa integrità, deciso a non immischiarmi con loro più di tanto”

L’attrazione tra i due è come qualcosa che le loro anime conoscono e si riconoscono dopo secoli di separazione, l’incontro tra loro due è esplosivo e anche se cercano di tenersi a distanza c’è questo filo invisibile che li spinge l’uno verso l’altro da rendere impossibile i loro piani.

“La mia tempesta ” segue l’azione del primo volume, anche se la storia d’amore e cambiata cosi come i personaggio, il filo conduttore, l’azione e i misteri che stanno venendo piano piano a gala non e cambiato. I nostri protagonisti e non solo, devo scoprire la verità per impedire che L’Inferno cada nelle mani sbagliate causando cosi danni irreparabili.

La lettura di questo secondo volume non ha niente da invidiare a quella del primo, perché anche sta volta l’autrice ha saputo come rendere reali i personaggi e i loro sentimenti. La parte erotica non manca di certo, ma come nel primo non risulta volgare e fuori contesto , ma ben bilanciata e caratterizzata.

Ancora una volta la narrazione e divisa in due parti, con pov alternati e flashback temporali, per mettere il lettore a conoscenza del passato di Liberty senza dover trovare mille spiegazioni alla sua natura. La scrittura si mantiene fluida e scorrevole, tanto che ti ritrovi a divorare 150 pagine in un ora. Resto ancora dell’idea che Amon sarebbe dovuto finire in un triangolo amoroso con Hope e Andras , ma sono curiosa di scoprire la sua storia e spero in una serie dove sta volta i protagonisti siano gli dei egizi.

Noi ci risentiamo alla prossima lettura sul lavoro di Monica, se mai vorrà continuare la collaborazione e auguro alla nostra autrice di continuare cosi, perché mi sto innamorando del suo mondo fantasy-romance.

Classificazione: 4 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...