Commedy romance · Contemporary romance · New adult · Romance · Senza categoria · Standalone

Recensione “Bugie a colazione”

Titolo: Bugie a colazione

Autore: Joanne Bonny

CE: Newton compton editori

Prezzo: 9.90 cartaceo,

Pagine: 320

Trama: Cento euro e tre mesi di tempo. È tutto quello che Sveva ha a disposizione per fondare un’impresa di successo, se non vuole che il nonno, uno degli uomini più ricchi di Milano, le tagli i fondi costringendola a vivere per sempre come una comune mortale. Tre mesi in cui Sveva sarà costretta a rinunciare alla sua sfarzosa vita fatta di party esclusivi, shopping da capogiro, vacanze esotiche e persino al suo meraviglioso attico, sostituito da un monolocale in periferia, infestato da scarafaggi e vicini poco raccomandabili. Basta un solo giorno perché Sveva comprenda di non avere alcuna chance di vincere la scommessa col nonno. E così, quando si profila la possibilità di sposare il ricchissimo e affascinante Lorenzo De Vallis, Sveva pensa di coglierla al volo.
Ma deve resistere fino al suo ritorno dalla trasferta negli Emirati Arabi… Nell’attesa che il principe azzurro arrivi a salvarla dai water incrostati del
suo lavoro temporaneo in un hotel e, soprattutto, dai vestiti di seconda mano, Sveva si trova costretta a imparare l’arte della sopravvivenza. E
chissà che la sua nuova vita, complice un incontro inaspettato, non riesca a farle scoprire qualcosa di nuovo su di sé…

Recensione

Buongiorno Lovers, oggi torno con un collaborazione con una delle mie case editrici preferite, ossia la Newton Compton, che ringrazio per aver accettato questa meravigliosa occasione e per l’invio del file in omaggio.

Ho conosciuto la penna della Bonny con il suo primo romanzo “Ho spossato un maschilista ” è ricordo di aver passato tutta la mattina con il kindle in mano a leggere questa nuova autrice, che alla fine mi sono regalata sia una bella lettura contornata dalle risate e dall’ironia, ma anche un mal di testa tremendo causa troppo ore passate a leggere senza una pausa, anche se ne e valsa la penna.

Sta volta la mia lettura e stata un po’ lenta non essendo più munita di un kindle (tutta colpa della mia testa tra le nuvole, scusate ), mi sono vista costretta a leggere sull’iphone ( cosa che non consiglio più di fare ) e non sono rimasta delusa dalla bravura dell’autrice, anche se ho faticato ad entrare in sintonia con la protagonista, cosa che verso la fine migliora ma non del tutto.

“Bugie a colazione ” e un romanzo che ci presenta una protagonista ricca, viziata, snob, festaiola, con la puzza sotto il naso , padrona del mondo e mantenuta dal nonno. Insomma una protagonista che nella sua intera vita non si e mai pulita il sedere da sola, non ha mai alzato un dito per fare il minimo forzo o per lavorare.

Ma le carte in tavola stanno per cambiare e Sveva si ritroverà con il suo intero mondo fatto di castelli di carta a crollare, quando il nonno decide che è arrivato il momento di dare una svegliata alla sua unica erede.

Tutta la vita di Sveva ora dipende da un’unica scommessa fatta con il nonno, che prevede cento euro e tre mesi di tempo per creare un attività/impressa di successo. Riuscirà la nostra protagonista a portare a termine la scommessa o soccomberà sotto il suo peso?

Tra quartieri malfamati, due coinquiline che fanno il lavoro più vecchio del mondo, un nuovo posto di lavoro per Sveva, un principe azzurro in vacanza negli Emirati Arabi, situazioni imbarazzati ed esilaranti, amiche travestite da peggiore incubo possibile, Sveva imparerà che nella vita non tutto è dovuto ma guadagnato.

“Bugie a colazione ” e un romanzo frizzante, ironico ,dolce e divertente, dove le situazioni più imbarazzanti sono all’ordine del giorno, non ce la possibilità di trovare un capitolo senza una scena che ti faccia ridere. La penna della Bonny colpisce ancora una volta nel segno, portando il lettore a fare una risata dietro l’altra. Il suo stile ormai si contraddistingue attraverso l’ironia è la leggerezza delle sue storie, che non passano mai di moda, anzi sono un porto sicuro per quando la lettura diventa impegnativa e il blocco del lettore e dietro l’angolo.

Per me il suo libro e stato una boccata d’aria fresca in un periodo dove non riuscivo a leggere niente che non fosse una fanfiction su Harry Potter, e non posso che essere grata all’autrice per essere riuscita a tirarmi fuori dal prossimo tunnel del blocco, anche se non sono entrata in sintonia con la protagonista se non verso la fine, consiglio questo libro a tutti quanti, perché anche nel nostro periodo più buio c’è bisogno di una bella risata.

Classificazione: 3.5 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...