Girl power · Graphic Novell · Series

Recensione “Buffy – Cerchio di fuoco”

Titolo: Buffy – cerchio di fuoco

Autore: Joss Whedon (Autore), Jordie Bellaire (Autore), Julián López (Illustratore)

CE: Saldapress

Prezzo: 19.90 cartaceo

Pagine: 120

Trama: In seguito alla sconvolgente conclusione degli eventi narrati nel volume cross-over Buffy/Angel: La bocca dell’inferno, qualcosa è irreversibilmente cambiato nell’universo di Buffy: un’ammazzavampiri sta ancora proteggendo Sunnydale, ma non è quella a cui siamo abituati. Si tratta infatti di Kendra e si troverà ad affrontare qualcosa che non minaccia solo la cittadina, ma il mondo intero. Una domanda, però, non ha ancora trovato risposta: che fine ha fatto Buffy? Il cerchio di fuoco – quarto volume della nuova serie a fumetti di Buffy – L’ammazzavampiri – inaugura un’era completamente inedita del reboot a fumetti basato sulla celebre serie TV degli anni Novanta. Un arco narrativo che svela un mistero destinato a cambiare per sempre tutto ciò che pensavamo di sapere sul Buffy-verse creato da Joss Whedon. Firmano il volume, la sceneggiatrice Jordie Bellaire e il disegnatore Julian Lòpez.

Recensione

Buongiorno Lovers, oggi torno con una recensione in collaborazione con la Saldapress per il 4 volume di Buffy – cerchio di fuoco.

Nel precedente volume abbiamo visto come Sunnydale senza la sua cacciatrice era allo sbaraglio ed entità misteriose tramano per prendere il possesso dell’anime dei cittadini. Con Buffy ancora nella bocca dell’inferno insieme ad Angel, vediamo come viene attivata una nuova cacciatrice, Kendra.

Kendra insieme ad Willow, Rose, Anya e Cordelia trovano un piano per liberare le anime dei cittadina dalla possessione demoniaca, ma per farlo devono sacrificare una vita, e non una qualsiasi. Il finale vede le nostre 5 eroine andare nella Bocca dell’Inferno in groppo ad un pipistrello gigante.

Il 4 volume si apre con un flashback di Kendra sul suo passato in Giamaica, raccontando i suoi giorni da cacciatrice in addestramento che aspetta la “chiamata “, una chiamata che arriva con la sparizione di Buffy dal suo piano dimensionale. Subito dopo vediamo Buffy che è tornata e quindi la bocca dell’inferno e stata chiusa, ma ora Buffy si sente sola senza i suoi migliori amici.

Willow e partita chi sa dove per cercare e trovare se stessa, Xandre non si sa che fine a fatto, con Kendra non va molto d’accordo e l’unico legame che resiste ancora e quello con Robin, compagno di classe e forse qualcosa di più.

Anche in questo volume Buffy dovrà fare i conti con i problemi adolescenziali, come la scuola, gli amici, i genitori e soprattutto l’amore. E se si e anche una cacciatrice i problemi di certo non si placheranno, anzi si moltiplicheranno e la salvezza del mondo oltre che rilevarsi un grande responsabilità e anche una grande seccatura quando si ha sedici anni e si sogna la normalità.

Buffy in questo volume impara anche che un cacciatrice non è solo forze e potere, ma e anche una persona con dei sentimenti e debolezze come è giusto che sia. Per citare Giles “La vita di una cacciatrice non è fatta solo di caccia. C’è anche il cuore” e credo che Buffy durante questo volume ha imparato ha dimostrare quello che Giles ha cercato di fargli capire.

Come ogni stagione di una serie tv o fumetti che finisce, sconfitto un cattivo se ne fa un altro dando cosi via a nuove avventure .

Classificazione: 4 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...