Young adult

Recensione” Belle, ricche , cattive”

Belle, ricche, cattive di [Jenny Oliver, Alessia Fortunato]

Titolo: Belle, ricche, cattive

Autore: Jenny Oliver

CE: DeA

Prezzo: 14.90 cartaceo, 6.99 ebook

Pagine: 322

Trama: Al liceo Chelsea High tutti gli studenti sono belli, ricchi e attenti al minimo dettaglio. Notano una gonna spiegazzata. Il colletto di una camicia non stirato. Una borsa di seconda mano. In un posto così Norah Whittaker non passa certo inosservata. Lei che è cresciuta tra mercatini dell’usato e case galleggianti, con genitori hippie sempre circondati da musica e gente proveniente da ogni parte del mondo. Forse è stato così che il padre di Norah ha conosciuto la persona che ha cambiato la sua vita: quella che l’ha fatto arricchire all’improvviso e che all’improvviso l’ha gettato nel baratro. Con abiti fuorimoda addosso, e un padre accusato di furto… sopravvivere nel liceo di Chelsea High sembra impossibile. Soprattutto quando ragazze come Coco Summers, che camminano per i corridoi come se stessero su una passerella, possono affossare o innalzare la tua reputazione con un solo commento su Instagram. Ma poi Norah conosce Ezra, un ragazzo dagli occhi misteriosi che sembra capirla davvero. Ezra, l’ex capitano della squadra di football, è affascinante e popolare, eppure pare diverso da tutti quelli che Norah ha incontrato nel liceo più glamour di Londra. Forse perché, come lei, ama le cose autentiche. O forse perché anche lui ha un segreto da nascondere…

Recensione

Buongiorno Lovers come sono andate le vacanze ? Spere che vi siete divertiti e che avete letto tanto, sperimentato nuovi mondi e nuove scoperte. Io mi sono intrattenuta per un paio di giorni con la lettura di “Belle, ricche, cattive “il nuovo romanzo di Jenny Oliver edito DeA, che ringrazio come sempre per l’invio del libro in omaggio.

La lettura di questo romanzo come stavo dicendo, mi ha tenuto compagnia durante le vacanze per un paio di giorni, regalandomi quell’attimo di pace e relax che si cerca in ogni lettura, ma anche mille emozioni legate ai personaggi.

La lettura di “Belle ricche cattive ” è una lettura per un pubblico giovane che offre spunti di riflessione con un messaggio importante e ben preciso per tutti, infatti il lettore si ferma a riflettere sul importanza di essere sempre se stessi, indifferentemente dalla situazione in cui si trova senza dover seguire una standard imposto dalla società.

L’autrice con il suo testo spinge il lettore a non temere le diversità che la società ancora oggi ci impone, ma ad accoglierla perché essere diversi è bello, unico è perfetto nel suo modo di essere.

La nostra protagonista Norah imparerà sulla propria pelle cosa vuol dire essere diversi e privilegiati, quando per dei problemi famigliari si ritroverà a frequentare una scuola di alto livello come la Chelsea High, dove i studenti sono come uno sciame di api, governati da una regina che per ottenere i propri scoppi non si fa scrupoli a calpestare chi e più debole e indifeso.

Norah si sente fuori posto, circondata da tutta quella ricchezza e da persone che non conosce, sente la mancanza dei suoi amici e della sua isola, ma sa anche che per il momento e impossibile tornare alla sua vita di prima. Norah dovrà imparare ad adattarsi alla sua nuova realtà, fare nuove amicizie superare i pregiudizi su di lei e sui nuovi compagni, e sperare che tutto il casino che si è scatenato nella su vita di recente finisca per il meglio.

“Belle, ricche cattive ” mette in scena un ambientazione unica, quella tipica dei college britannici, con scuole che sembrano dei castelli di un altra epoca, corsi specifici e unici nel loro generi, come equitazione, pollo, rugby e tanti altri sport. Le descrizioni della scuola e dei suoi studenti ricorda tanto la serie tv Gossip Gir, mentre la situazione famigliare di Norah, in particolare quella del padre ricorda la serie tv 2 BROKE GIRL, in particolare Caroline Channing.

L’autrice con “Belle ricche cattive ” ha saputo giocare alla perfezione con l’ambiente scolastico redendolo fresco, accattivante ma soprattutto spietato, e Norah l’ho scoprirà sulla propria pelle.

“Belle ricche cattive” è una lettura fresca, frizzante e con uno stille di scrittura giovane e scorrevole, che si fa legge quasi subito, tanto che alla fine si fa fatica a posare il libro. Il messaggio che trasmette leggendolo è quello che non serve fingere di essere una persona diversa snaturando se stessi, ma che si deve imparare a vivere con la propria diversità, perché e solo cosi che si è se stesi.

Se amate i libri dove fa da scena le rivalità, la popolarità e la voglia di riscattare se stessi, non posso che consigliarvi la lettura di questo romanzo.

Classificazione: 4 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...