Dispotico · Fantascienza · Series

Recensione “The final six- la vita su Europa “

The Final Six. La vita su Europa di [Alexandra Monir]

Titolo: The final six- la vita su Europa

Autore: Alexandra Monir

CE: Harpercollins

Prezzo: 16.00 cartaceo, 6.99 ebook

Pagine: 320

Trama: Per Naomi è stata dura lasciare Leo sulla Terra ormai agonizzante quando lui non è entrato nella rosa dei sei finalisti, e come se non bastasse ora non sa più di chi può fidarsi. La reticenza dei responsabili del centro di addestramento spaziale riguardo al fallimento delle precedenti missioni su Europa è a dir poco sospetta: tutto lascia pensare che le cose non stiano esattamente come le hanno fatto credere, ma lei è determinata a scoprire se sulla luna di Giove ci sia davvero una qualche forma di vita aliena e ostile. Intanto Leo, sulla Terra, collabora con la scienziata ribelle Greta Wagner, che gli ha promesso di mandarlo nello spazio, dove la sua navicella dovrà agganciare quella su cui viaggiano i Final Six. Se le ipotesi della donna sono fondate, infatti, entrare in contatto con una specie extraterrestre che vive su Europa non è una mera possibilità, ma una certezza, e starà a lui trovare il modo di avvertire Naomi e il suo equipaggio in tempo. La missione non può fallire oppure per Leo sarebbe la fine. E lo sarebbe anche per Naomi e gli altri cinque ragazzi, che non hanno la minima idea di cosa li aspetta. Il sogno di trovare un nuovo mondo per gli esseri umani rischia di trasformarsi nel peggiore degli incubi… Età di lettura: da 13 anni.

Recensione

Buongiorno Lovers, oggi torno con una recensione per Harpercollins, che ringrazio come sempre per l’invio del libro in omaggio “The fibal six- la vita su Europa “.

“The final six- la vita su Europa” e il sequel del “The final six- un pianeta da salvare” scritto da Alexandra Monir, arrivato per la prima volta in Italia in Aprile, con il primo volume della duologia “The final six”.

Per chi ha letto il primo volume sa gia come sono andate le cose per i nostri protagonisti e come il libro e finito. Infatti il finale del primo volume ci ha lasciato sconvolti e con un ansia pazzesca, tanta era la voglia di scoprire come se la sarebbero cavato Naomi e Leo , ora che le loro vite sono state del tutto sconvolte.

Dopo la sconvolgente decisione presa nel finale del primo volume da parte del Centro Internazionale che vede Naomi e Leo separati e distanti più che mai, questo secondo volume si apre con un colpo di scena ancora più pazzesco del finale del primo.

Infatti veniamo catapultati direttamente nello spazio dove troviamo una Naomi sconvolta dalle recenti scoperte fatte sulla nave, i sei finalisti che devono salvare la Terra si trovano del tutto isolati e senza comunicazioni con la base sulla Terra, portando la nostra protagonista a non fidarsi più di nessuno.

Dopo questo primo impatto che è il prologo, la storia si sposta esattamente nel momento in cui i sei finalisti vengono lanciati nello spazio e dove la loro missione inizia, fatti di giornate tutte uguali alle precedenti, per poi alternarsi con i capitoli dal punto di vista di Leo e con il suo addestramento per raggiungere i final six e salvarli.

In questo secondo capitolo l’azione di certo non manca, anche se all’inizio la sua lettura risulta un po’ monotona, perché grand parte di essa e ambientata nello spazio e tutti si devono ancora ambientare alla nuova sistemazione. Le cose iniziano a farsi più interessanti quando i final six si trovano in difficolta con le comunicazioni e con la verità che Naomi ha confessato riguardo quello che potrebbero trovare al loro arrivo su Europa, che e appunto uno dei principali misteri del libro.

Dopo il primo volume ero davvero curiosa di leggere il seguito, e se devo essere sincera non mi ha deluso, ma in alcuni aspetti mi ha lasciato l’amaro in bocca. Lo stile di scrittura resta invariato e ho trovato che in certe situazioni l’autrice avrebbe potuto osare di più, per quanto riguarda la caratterizzazione dei personaggi ,trovo che sarebbe potuta migliorare, come nel caso di Naomi, anche se il mio preferito rimarrà sempre Leo. Per quanto riguarda il finale l’ho trovato un po’ troppo sbrigativo, secondo me il finale per come e stato chiuso richiama un sequel, la necessità di un terzo libro per spiegare quelli ultimi passaggi con alcuni personaggi, anche perché lascia il lettore con la voglia e la curiosità di sapere come andranno le cose ora su Europa. Ed io sinceramente spero in un terzo libro per dare degna conclusione a questa serie.

Classificazione: 3.5 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...