Fantasy · Fantasy storico · Graphic Novell · horror · paranormale

Recensione ” Reaver Vol 2 Ai confini del mondo “

Titolo: Reaver vol 2 Ai confini del mondo

Autore:  Justin Jordan (Autore), Niko Henrichon (Designer)

CE. Saldapress

Prezzo: 19.90

Pagine: 120

Trama: Prosegue la saga fantasy che immagina l’evoluzione del genere dopo Game of Thrones Niente a che vedere con i lussureggianti boschi degli elfi, le splendide contee degli hobbit e le profonde caverne dei nani di J.R.R. Tolkien. Il continente di Madaras è popolato da gente brutta, sporca e cattiva! Il secondo, epico volume di Reaver – la nuova serie fantasy targata Skybound – ci racconta di come il brutale Essen Breaker – conosciuto anche come “il figlio del diavolo” – sia stanco di combattere, specialmente dopo il tragico epilogo della spedizione all’Incudine. Per cercare la pace, ha viaggiato fino ad Has Haaden, la città ai confini del mondo. Ma dove va Breaker, va anche la morte stessa. Justin Jordan e Niko Henrichon ci offrono un fantasy decisamente sui generis: oscuro, ironico e caratterizzato da tinte rosso sangue che tracciano la linea dell’evoluzione del genere dopo Game of Thrones.

Recensione

Buongiorno Lovers, eccomi tornata con una nuova recensione sempre in collaborazione con la Saldapress, che colgo anche sta volta l’occasione di ringraziali per la possibilità e l’invio del fumetti in omaggio, che ho divorato in poche ore.

Oggi parleremo del secondo volume di Reaver, ossia “Ai confini del mondo” che porta avanti la narrazione della serie, concentrandosi sta volta su uno dei personaggi principali sopravvissuto alle faccende del primo volume “Reaver – sei guerrieri per l’inferno “ che ci ha introdotto in questo nuovo universo fantasy dalle tonalità cupe di nome Madaras.

Dopo la fine degli eventi accaduti nel primo volume, che si e concluso con la vittoria dell’Impero sull’Incudine sconfiggendo l’Orditore, gli unici sopravvissuti alla missione sono Thes, Rekala ed Essen, quest’ultimo sarà il protagonista del secondo volume.

“Reaver-Ai confini del mondo” porta avanti le trame principali, concentrandosi pero su Essen Breaker e sulla sua decisione di abbandonare il mondo della guerra, essendo stanco di combattere e sulla sua decisione di cambiare vita.

Essen dopo una vita fatta di guerre e sangue, decide di ritirarsi tornando nella sua città natale Haas Haaden, una terra neutrale nella guerra dell’Impero, dove finalmente può trovare la pace, ma il suo passato fatto di guerra e sangue sembra perseguitarlo, e per Essen non sarà facile trovare il suo posto nel mondo ma soprattutto un equilibrio interiore.

In questo secondo volume l’azione si focalizza sulla sparizione di alcuni bambini orfani, che all’inizio del fumetto entrano in contatto se pur breve con Essen, che non resta del tutto indifferente, e con l’aiuto di Rekala si mettono sulle loro trace per scoprire la verità, un verità che il lettore farà fatica a digerire ,ma che si percepisce lievemente sin dall’inizio.

Come nel precedente volume, anche questo mantiene alcuni toni cupi e crudi anche se all’inizio ci si presenta con tonalità più calde e luminose che hanno tutti per protagonista Essen, mentre più si entra nel vivo dell’azione si percepisce subito il cambio di tonalità dei colori che iniziano ad essere dominati dai toni più scuri con fatta eccezione per il sangue, che come nel precedente volume sembra fuori uscire dalle pagine.

Recensione “Reaver vol 1-sei guerrieri per un inferno “

Classificazione: 4 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...