Senza categoria

Review Party : Il ritmo della guerra

Il ritmo della guerra

Titolo: Il ritmo della Guerra ( Le cronache della folgoluce )

Autore: Brandon Sanderson

C.E: Mondadori Oscar Fantastica

Prezzo: 32.00 cartaceo

Pagine: 1344

Trama: Dopo aver riunito gli umani in una coalizione per difendersi dall’invasione nemica, Dalinar Kholin e i suoi Cavalieri Radiosi combattono da un anno una guerra brutale e prolungata. Nessuno sta avendo la meglio e su ogni mossa strategica incombe la minaccia di un tradimento da parte di Taravangian, subdolo alleato di Dalinar. Ora che nuove scoperte tecnologiche degli studiosi di Navani Kholin iniziano a cambiare la faccia della guerra, il nemico prepara un’operazione audace e pericolosa. La corsa agli armamenti che ne seguirà metterà alla prova gli ideali stessi dei Radiosi, fino a poter rivelare i segreti dell’antica torre che un tempo costituiva il cuore della loro forza. Nel frattempo, Kaladin Folgoeletto deve venire a patti con un diverso ruolo tra i Cavalieri Radiosi. Ma anche i suoi Corrivento hanno i loro problemi: Coalescenti sempre più letali si risvegliano tra le file del nemico, mentre non ci sono altri onorespren disposti a vincolarsi con gli umani per accrescere i numeri dei Radiosi. Adolin e Shallan dovranno guidare un’ambasciata della coalizione alla fortezza degli onorespren, Integrità Durevole, per convincerli di persona a unirsi alla causa contro Odio o affrontare le conseguenze del fallimento.

Recensione

Buongiorno Lovers e amanti della saghe fantasy, da qualche giorno è uscito il nuovo libro di Brandon Sanderson “Il ritmo della guerra ” il quarto volume delle “Cronache della folgoluce” e il seguito di Giuramento . Oggi sono tornata con il RP di questo romanzo che sa tenere il lettore ancorato alle pagine sin da subito. Voglio ringraziare la casa editrice per il file in omaggio del libro e anche la ragazza che ha organizzato l’evento.

“Il ritmo della guerra” è il quattro volume delle “Cronache della folgoluce” che continua la narrazione dei precedenti libri, infatti il libro si apre con un prologo dove la protagonista la regina Navani si trova alle prese con i preparativi di una festa, dove saranno riuniti gli altoprincipi in onore dei nuovi alleati ,ma la situazione prende un piega diversa e il re Gavilar rimane ucciso. L’azione poi si sposta nel presente dove il mondo è in guerra e ci vengono presentati vari personaggi alcuni vecchie amicizie che abbiamo conosciuto nei libri precedenti altri nuovi arrivati con una loro storia da raccontare.

Questo quattro volume non ha niente da invidiare ai precedenti volumi perché con la sua narrazione e le sue descrizioni riesce a portare il lettore in un mondo magico all’apparenza medievale ma tecnologicamente sviluppato, la descrizione del mondo delle Cronache della folgoluce per certi versi mi ha ricordato un po il mondo di Warcraft e me ne sono innamorata, mi sono innamorata delle descrizioni cosi dettagliate e vivide, dei personaggio che sembrano cosi reali e ben caratterizzati che hanno una loro storia e che sono capaci di farti provare i loro sentimenti,tra tutti loro mi sono innamorata in modo particolare di Kaladin e Syl e del loro legame.

Quello che mi ha colpito del libro è la capacita del scrittore di inserire sempre nuovi personaggi e di far ruotare la narrazione tra i mille personaggi all’interno della storia senza mai perdere il filo della storia , personalmente l’ho trovato un po stancante perché non fai in tempo ad affezionarti a un personaggio e al filo narrante che subito nel prossimo capitolo viene introdotto un altro personaggio con un altra narrazione, ma questo suo stile e un po come quello delle serie tv, perché permette al lettore di avere una visione a 360 gradi su tutta la storia.

“Il ritmo della guerra ” è un intreccio di azione ,tradimenti e nuove scoperte per un fine più grande, ogni personaggi ha una sua missione nel grande disegno all’interno della storia, la scrittura risulta scorrevole e intrigante con una narrazione in terza persona che si legge facilmente e non risulta pesante,l’unico ostacolo e la lunghezza del libro, ma per noi amati delle storie belle lunghe non è un problema, anzi non avremo mai finito di leggere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...