Narrativa · Narrativa moderna e contemporanea · Romance · Senza categoria

Recensione: Il profumo sa chi sei

Titolo: Il profumo sa chi sei

Autore: Cristina Caboni

CE; Garzanti

Prezzo: 18.60 cartaceo , 9.99 ebook

Pagine: 272

Trama: Per Elena i profumi sono tutto. Sono il suo modo di leggere il mondo che la circonda e non l’hanno mai tradita. A Parigi, le sue creazioni personalizzate sono richiestissime, perché solo lei sa guardare in fondo alle persone e trovare l’essenza giusta. È la sua vocazione, e lei è felice che sia così. Per questo, quando un giorno, all’improvviso, perde la capacità di creare, la sua vita si trasforma in un incubo. La magia dei profumi sembra svanita. Proprio allora le arriva una proposta dall’ultima persona da cui se la sarebbe mai aspettata: Susanna, sua madre, che non è mai riuscita a volerle bene e che ha creato in lei un vuoto incolmabile. La donna le chiede di accompagnarla in un viaggio partendo da Firenze e dal palazzo delle Rossini, le antenate da cui Elena ha imparato tutto quello che sa. Vuole portarla con sé in Giappone perché nel paese dei fiori di ciliegio l’arte profumiera è guidata dalla semplicità e dalla purezza. Per poi farsi trasportare dalla potenza delle rose attraverso l’India e fino a Ta’if, in Arabia Saudita, dove il Fiore del Re è tradizione e sacralità. Una strada alla ricerca di ciò che Elena teme di aver smarrito. Una strada che profuma di fiori e incenso. Ma per Elena questo viaggio significa qualcosa di più, perché l’avvicina a una risposta che cerca da anni. Perché il profumo è il sentiero da seguire, ma solo quando capiamo chi siamo davvero possiamo approdare alla nostra meta e toccare con mano la nostra pura essenza.

Recensione

Buongiorno Lovers un altra settimana e giusta a fine e siamo sempre più vicini a Halloween, ma visto che oggi e venerdì direi che e tempo di parlare di libri.

Oggi torno a farvi compagnia con un libro di una bellezza e dolcezza unica nel suo genere “Il profumo sa chi sei ” il nuovo libro di Cristina Caboni in collaborazione con Garzanti editore, che ringrazio moltissimo per questa opportunità e per avermi inviato una coppia omaggio del libro.

“Il profumo sa chi sei ” e il seguito del” Il sentiero dei profumi” un libro che devo ancora leggere, ma non scoraggiatevi perché anche se non avete leggo ” il sentiero dei profumi “, il suo seguito si può leggere senza problemi e senza domande a cui non avreste risposta anzi secondo me in questo libro vengono finalmente svelati tutti i segreti della famiglia Rossini, ma partiamo dal inizio.

La nostra protagonista Elena Rossini e un naso o meglio un maitre parfumeur , ossia una creatrice di profumi,con lei che crea e firma i profumi ma di cui di rado se ne conosce il nome. Elena ormai ha visto realizzarsi il suo sogno , ha una profumeria che tutti conoscono, e appagata sentimentalmente e ha una bellissima figlia che a ama con tutta se stessa, ma e da tanto tempo che non riesce più a creare un profumo, infatti tutti i suoi profumi sono perfetti ma per lei mancano di animo ed e cosi che si rende conto di aver perso il suo dono che può essere temporaneo o permanente.

Per superare la crisi Elena dovrà affrontare un viaggio alla scoperta di se stessa e di quello che realmente desidera, cosi parte per Firenze a trovare la madre, una donna che Elena non e mai riuscita a perdonare, ma e grazie all’aiuto di Susanna che Elena piano piano ritrova se stessa, perché insieme alla madre parte per un viaggio che inizia a Firenze proseguendo per Tokyo,poi India e infine Arabia Saudita, scoprendo cosi nuove tradizioni, nuovi profumi e infine una parte fondamentale del suo passato.

“Il profumo sa chi sei ” e un libro speciale, delicato con un anima tutta sua, quando mi sono immersa nella sua lettura e stato come scoprire un nuovo mondo ma attraverso gli occhi della nostra protagonista che era fatto di colori ,fiori , profumi e posti da visitare, ma ho percepito anche tutta l’insicurezza e la sofferenza di Elena verso se stessa e verso sua madre e sono stata anche testimone della sua rinascita e del suo perdono prima per sua madre e poi per se stessa. La lettura di questo libro e stata una lettura unica, una lettura che non volevo finire e che speravo durasse all’infinito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...