Aplha man · Music romance · New adult · Romance · Standalone

Recensione : Dragan di Summer Lee

Titolo: Dragan

Autore: Summer Lee

CE: More stories

Prezzo: 9.69 cartaceo, 2.99 ebook

Pagine: 265

Trama: Amity capì quanto Dragan fosse pericoloso. Non cattivo. Pe-ri-co-lo-so. Pericolose sono le corse in moto, i salti nel vuoto, le nuotate tra le rapide, l’adrenalina e la paura, l’eccitazione e il tormento. Dragan è un ex marine reduce da un attentato terroristico in Afghanistan che gli ha causato una perdita parziale della memoria. Amity è una violoncellista che ha lasciato Londra per allontanarsi da una famiglia opprimente e trovare la propria strada.Una serie di circostanze li costringe a vivere nella stessa casa per un periodo: la convivenza forzata, costellata di battibecchi e imprevista attrazione, li avvicina sempre di più, rivelando profonde affinità e dolorosi segreti.Quale alchimia può nascere fra un ex soldato rude, sarcastico, che non vuole legami e una sensibile musicista che crede ancora nell’amore?

Recensione

Buongiorno lettori, dopo giorni se non settimane di scleri e sfinimenti insieme all’autrice per questo splendido libro, alla fine ho deciso che dovevo leggerlo, perché la storia di Amity e Dragan va letta, che sia in cartaceo, in ebook e sul cellulare, dovete assolutamente letta. La lettura di Dragan e una lettura che ti tiene compagnia per un paio di ore o giorni , dipende da te come vuoi leggerlo. Se sei come me che divori un libro al giorno o anche due allora Dragan sarà letto in un massimo di cinque ore ma , ora torniamo a parlare dei veri protagonisti. Amity e Dragan.

I nostri due protagonisti hanno entrambi un passato assai difficile, Dragan e un ex marine che ha perso la memoria in un esplosione di una bomba durante la sua ultima missione, e si e risvegliato senza gli ultimi otto anni della sua vita, mentre Amity e una ragazza che fugge dal suo passato opprimente e da una situazione famigliare difficile ma, e anche una ragazza forte , dall’animo gentile che ama la musica classica e suona il violoncello ma, i due si completano come il giorno e la notte.

Dragan e un soldato di ventisette anni solitario e scostante che e tornato dalla guerra con ferite che non si sono ancora cicatrizzate, ferite che hanno lasciato il segno sia nel corpo ma soprattutto nell’anima, e questo suo lato viene nascosto sotto una sincerità brusca ma anche molto cruda e battute sarcastiche. Dragan e anche una persona molto affettuosa che ama profondamente le persone che a lui care ma, grazie al suo carattere non riesce ad esprimere quello che prova e ad esternare le sue emozioni. Anche se all’inizio può sembrare una persona difficile se si trova la chiave giusta Dragan dopo e tutta una scoperta meravigliosa.

A trovare la chiave e proprio la migliore amica di suo fratello , la dolce e timida Ammity che con la sua musica, la sua gentilezza riesce a capire Dragan anche con una sola occhiata, sembra leggerli dentro e capire spesso i suoi tanti stati d’animo che l’ho affliggono.

Con il tempo tra i due si instaura una connessione fatti si sguardi rubati, silenzi e emozioni celate, nasce anche un rapporto di attrazione fisica e di amicizia che spinge entrambi a migliorarsi .

In questo romanzo c’e di tutto da attrazione , incomprensioni, gelosie , litigi , scoperta di se stessi ma soprattutto la scoperta del primo amore , quello che ti fa avere le farfalle nello stomaco, quello che ti fa crescere e migliorare e che ti da la certezza di aver al tuo fianco l’altra metta del tuo cuore. Una particolarità di questo romanzo sono i due pov alternati quello di Dragan in prima persona e quello di Amity in terza persona , questa particolarità e dovuta al fatto che l’autrice vuole farci distinguere i due personaggi sotto molti punti di vista ma soprattutto sotto quello psicologicamente.

Cara Summer Lee ti faccio i miei piu sentiti complimenti per il tuo primo romanzo che ho divorato, come ben sai , in poche ore e ti ringrazio anche per aver supportato anche i miei mille scleri sia prima che durante la lettura.

Il mio voto e di 5/5 stelline.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...